Progetto Eco see/a - Programma Sea Guardian

IL PROGETTO ECOSEE/A: IL MARE HA UN NUOVO ALLEATO


La Commissione Europea ha finanziato il progetto ECOSEE/A nell’ambito delle iniziative del programma “Guardians of the Sea”

Il progetto Ecosee/a è stato finanziato dalla Commissione Europea Direzione per gli Affari Marittimi e la Pesca, nell’ambito delle iniziative del programma “Guardians of the Sea” MARE/2013/09. E’ un progetto finalizzato a promuovere un migliore equilibrio tra la flotta di pesca dell'Unione europea e le risorse a disposizione della pesca, puntando con decisione alla conversione di un peschereccio in natante per le attività di monitoraggio e visite in mare La CE ha ritenuto Ecosee/a uno dei 4 progetto meritevoli di ricevere il finanziamento. Inoltre ha considerato la proposta quale pieno recepimento degli obiettivi del bando. Tutte le attività presentate corrispondono all'obiettivo di utilizzare il natante riassegnato come "piattaforma per una serie di attività diverse dalla pesca. Ecosee/a prevede interventi di monitoraggio marino nell’Adriatico Centrale e attività ricreative ed ecosostenibili nelle Aree marine Protette.

GLI OBIETTIVI

Lo scopo del progetto è quello di promuovere:

- un migliore equilibrio tra la flotta di pesca dell'Unione europea e le risorse a disposizione della pesca,

- contribuire alla riduzione della flotta da pesca dell'Unione europea e preservare posti di lavoro nelle comunità costiere;

- esaminare e dimostrare la fattibilità e la sostenibilità economica delle attività marittime diverse dalla pesca, con un peschereccio riconvertito, che saranno effettuate dal suo equipaggio che ha lasciato la pesca rendendo così fruibili le loro conoscenze, esperienze e competenze.

  • destinare la nave da pesca e il ri-orientamento professionale dei pescatori per le attività ed i servizi che contribuiranno alla gestione eco-sostenibile e l'uso delle risorse marine e marittime.


PARTNER DEL PROGETTO

- Blu Marine Service Soc. Coop. (BMS)

GAC MARCHE SUD (GMS)

- Area Marina Protetta Torre del Cerrano (AMPTORCER)

- Parco Reg.le del Conero (CRP)

- Area Marina Protetta I. Tremiti–Parco Naz.le Gargano (AMPTRE-GNP)

- Università degli Studi di Teramo (UNITE)

- Università degli Studi di Camerino (UNICAM)

- Consiglio Naz.le delle Ricerche-Istituto di Scienze Marine (CNR-ISMAR)

-


Il progetto è stato elaborato grazie ad una forte e comprovata partnership. Il lavoro dei partners coinvolti è stato vincente e si può a­ffermare che la principale forza del progetto è stata quella di aver creato una reale e concreta collaborazione tra enti territoriali, aree marine protette e istituti di ricerca nel Mare Adriatico ha costituito.

Ecosee/a è un progetto pilota per il Mare Adriatico e un momento importante di formazione. La collaborazione tra istituti di ricerca e formazione, aree marine protette, GAC e pescatori creerà un’unicità territoriale in grado di dare indicazioni sulla scrittura delle future politiche europee di gestione delle aree marine e costiere.

Il partenariato ha individuato un peschereccio e il suo equipaggio. Essi potranno gestire per almeno tre anni, un anno  finanziato dal progetto ed altri 2 anni mediante l’utilizzo di risorse interne provenienti dai singoli partners, al fi ne di sviluppare le attività proposte dalla call europea. Le risorse aggiuntive provengono da  finanziamenti nazionali ed internazionali già attivi e che prevedono iniziative di ricerca costiera con mezzi navali della tipologia prevista in questa azione; inoltre il GAC Marche Sud in accordo con altri GAC adriatici svilupperà un progetto di cooperazione che porterà l’imbarcazione a operare in un ampio spazio marino adriatico. Le Aree Marine Protette potranno utilizzare l’imbarcazione negli anni successive con attività estive di ecoturismo in mare.

www.gacmarchesud.it/progetti/ecoseea.html